Mar 032016
 

Kingsport Festival

Kingsport Festival è il nuovo gioco di Andrea Chiarvesio e Gianluca Santopietro.
Premetto che sono di parte, la meccanica di Kingsburg è stata innovativa, funzionale e ha fatto scuola.

Nella inimmaginabile oscurità di Kingsport, nei panni di silenziosi viandanti, siete chiamati a una immonda celebrazione, per evocare orrori impensabili. Fate primeggiare il vostro Culto invocando creature cosmiche e divinità blasfeme, ricevendone i “doni” preservando la vostra Sanità Mentale, sconfiggendo gli Investigatori che cercheranno di fermarvi e superando eventi imprevisti.
Questa volta i cattivi siete voi, allora perché scegliere il male minore?

In questo caso e come per The Manhattan Project ho acquistato APP Android del gioco. Diciamo che mi ha bloccato nell’acquisto fisico del gioco il fatto che avrei in collezione due giochi con meccanica identiche delle stesso autore.
Però proprio di recente ho potuto giocare al tavolo Kingsport Festival in 4 e 5 persone!

Nel APP l’interfaccia è fatta davvero bene e molto funzionale al gioco. Ulteriore punto a favore è il testo disponibile in Italiano che aiuta da entrare nell’ambientazione.
Dal vivo inceve il gioco occupa il tavolo in modo prepotente vista la presenza attorno al tabellone di tutti gli antichi, cercate di avere almeno un tavolo da 80 o 90 cm. di larghezza.

In pratica questa volta siamo cultisti e dobbiamo evocare ed avere i favori delle varie divinità Lovecraftiane.
Giusto per capirci, le risorse che dovremmo guadagnare e spendere sono Male, Morte e Distruzione!
Tutto questo intaccherà la nostra sanità mentale, creando una meccanica semplice ma equilibrata: in pratica chi fa sempre tiri dei dadi alti e riceve grosse ricompense viene punito perdendo sanità mentale, all’esaurimento della quale si dovranno spendere punti vittoria per avere i favori degli antichi.
Semplice e geniale!
Kingsport Festival introduce anche delle carte magia per avere dei bonus “one shot”.
Il tutto risulta piacevole da giocare con tanti spunti e possibilità.

Il gioco risente solo in parte del fattore fortuna dato dal lancio dei dadi. Si possono modificare i risultati e il sistema di sanità compensa la troppa fortuna.
Insomma mi sembra ben bilanciato e tutto funzionale.

Il gioco si presenta davvero bene sia graficamente che dal punto di vista delle meccaniche. L’appunto che gli farei è la poca ergonomia visto che alcuni poteri sbloccati sono al centro sul tabellone ed è facile scordarsi di attivarli.
Nel complesso Kingsport Festival mi è piaciuto… per una volta a chi non piace essere il cattivo?

APP Android del gioco Kingsport Festival

Perdonate le foto fatte con il cellulare…

Kingsport Festival

Kingsport Festival

Apr 232015
 

Kingsburg mi è piaciuto tanto. Mi sarebbe piaciuto trovare l’espansione (Kingsburg: L’espansione del Regno) ma in Italiano risulta esaurita e sembra che chi ce l’ha se la tenga stretta in quanto imprescindibile dal gioco base.
Volevo almeno risolvere la cosa che ritengo più fastidiosa del gioco base: il rinforzo dei soldati che il Re manda in nostro aiuto. Non sopporto l’aleatoria data da quel lancio del dado in quel momento, a volte vanifica il lavoro dell’anno appena trascorso: che nervoso aver speso troppe risorse per l’acquisto di soldati non necessari o al contrario subire la perdita dell’edificio più costoso.

Grazie a The Game Crafter ho realizzato due mini espansioni.

La prima mini espansione: Winter Soldiers, basata su questa discussione:
https://boardgamegeek.com/thread/1252768/sicherman-die-122334-kings-reinforcements e contenuta nell’espansione ufficiale del gioco: “Kingsburg: L’espansione del Regno”.

In pratica consiste in 6 tessere per ogni giocatore (numerate 0,1,1,2,3 e 4) con cui si decide il numero dei rinforzi invernali mandati dal Re. Si gioca una tessera per anno e l’ultima che vi resterà diventa punti vittoria nel conteggio finale.

Kingsburg - Winter Soldiers

Kingsburg - Winter Soldiers

L’altra espansione che ho “fatto” non è altro che un set di Token a rappresentare i materiali del gioco in versione Deluxe: Deluxe Token Set.

Kingsburg - Deluxe token set

Gen 192015
 

Kingsburg

Nel regno di Kingsburg, Re Tritus ha inviato i suoi governatori più promettenti nelle province di confine recentemente annesse al regno. In queste province tutto è ancora da costruire: potrete riuscirci solo con l’aiuto dei Consiglieri reali. Erigere palazzi, fortificare le difese, addestrare l’esercito! Ma facendo attenzione ai numerosi nemici che pressano sul confine e che ogni inverno, con puntualità, tentano di invadere le terre di re Tritus. Dopo 5 anni di operato il re premierà il suo governatore più promettente.

Kingsburg si sviluppa in 5 turni e ognuno rappresenta un anno. Ogni anno è diviso in 4 stagioni: primavera, estate e autunno costituite da una fase speciale ed una fase di produzione e l’inverno costruito da una fase di preparazione dell’esercito e una di “combattimento” contro la carta segreta.
Buoni i materiali anche se avrei preferito una plancia del giocatore più robusta. Accattivante le grafica con ottime scelte cromatiche anche se i segnalini del giocatore blu e nero rischiano di confondersi. La scatola è di misure standard.

Kingsburg è un gioco che sembra legato alla fortuna grazie ai tiri dei dadi ma in realtà è decisamente un gioco di piazzamento lavoratori alla “tedesca”. Il tutto è mitigato dai dadi aggiuntivi e i segnalini +2. Potrete creare e perseguire strategie senza problemi.

Davvero un gioco originale che ha fatto scuola.
Piacevole e facile da giocare. Magari non proprio variabilissimo ma per questo c’è una bella espansione. Consiglio Kingsburg come una bella e piacevole alternativa, se poi vi piace tirare i dadi non deve mancare nella vostra collezione.
Davvero un bel esempio di Eurogame!