Gen 072015
 

Saboteur

“In Saboteur i giocatori sono dei nani minatori che cercheranno di scavare profonde gallerie alla ricerca di un tesoro, avendo a loro disposizione piccone, lampada e carrello. Sfortunatamente nella compagnia si nasconde qualche pericoloso sabotatore con il celato intento di mandare tutto all’aria. Quando i cercatori d’oro riusciranno a creare il giusto percorso e a raggiungere i tesori, verranno ricompensati con le pepite d’oro lasciando i sabotatori a mani vuote. Tuttavia, se saranno i cercatori d’oro a fallire, spetterà ai sabotatori ricevere la ricompensa. Il problema sta nel fatto che la verità sui propri ruoli rimane sconosciuta: i ruoli verranno rivelati solo quando l’oro dovrà essere suddiviso. Dopo tre round di ricerca, vincerà la partita il giocatore che avrà ottenuto il maggior numero di pepite d’oro.”
Questa è la presentazione che ho trovato e nella quale praticamente è riassunto tutto il regolamento!

Il gioco si presenta nella sua piccola scatola e come tutti i giochi di carte è composto da carte. Nel mio caso ho la versione della Dal Negro che ha il suo contenitore in plastica con ottime carte telate.

La fortuna è presente nella pesca delle carte ma piuttosto direi che l’interazione tra i giocatori è altissima. La capacità di bluffing è un elemento fondamentale almeno quanto nel poker, capace di trasformare una tranquilla partita in un accesa discussione.

La brevità delle partite, le regole semplici e l’alto numero di partecipanti possibili rendono questo gioco un party game eccezionale. Consiglio Saboteur come un gioco da avere, vi assicuro che avrete delle soddisfazioni a sfoggiarlo in un fine serata tra amici!

Saboteur

Sorry, the comment form is closed at this time.