Apr 282014
 

MechPhoto00009

I giochi di Mech mi hanno sempre affascinato.
Intanto cosa sono i mech? Grossi robottoni dalle sembianze antropomorfe, più pensati a come potrebbero essere se dovessero andare davvero in battaglia che alle fantasie dei cartoni animati. Insomma più “reali” per quanto possa essere reale una cosa che non esiste…

Ricordo da piccolo grandi partite a G-NOME od ai vari Mechwarrior, bei tempi. Purtroppo dopo Mechwarrior 4 il nulla fino ad oggi. La moda sembra essere tornata con vari titoli a disposizione: HAWKEN, Titanfall e Mechwarroir Online.
Il primo ad essere reso fruibile davvero dal grande pubblico è HAWKEN. Il gioco è Free to Play, in pratica si gioca gratuitamente. Dove stà l’inganno? Che di solito per giocare davvero ai titoli free-to-play bisogna spendere per avere a disposizione un qualcosa che ci permetta di divertirci. Non è questo il caso.
Potrete fin da subito essere competitivi spendendo davvero zero.

Partiamo con il dire che ci sono due valute nel gioco: i crediti in gioco con cui è possibile acquistare quasi di tutto una volta sbloccati con l’esperienza di gioco e i Meteor Credit che ci danno accesso a tutto, comprese le ambite modifiche estetiche. Ho capito, posso spendere qualcosa, che Mech prendo? Nessuno! E’ il mio consiglio, l’inguardabile Mech iniziale è davvero forte e se ben usato può dare del filo da torcere a tutti. Alla mia terza partita in DeathMatch a squadre sono arrivato primo proprio con il Mech base. Se volete spendere potrete prendere subito un mech diverso ma vi consiglio di provarli prima (ci sono appositi weekend di test drive). Semplicemente perchè ho provato e sbagliato e quindi vi posso consigliare.
Proprio perché mi ispirava ho preso il Mech Predator e mi sono volute davvero tante ore per imparare ad usarlo, all’inizio lo volevo abbandonare… Adesso lo adoro, il fatto di sparire letteralmente e vedere attraverso i muri è un vantaggio tattico notevole ma posso assicurarvi che nessun Mech è in vantaggio rispetto ad altri. I piccoli Mech di Classe A leggeri e tremendamente veloci sono in grado di comparire e fare danni devastanti e poi sgusciare via con una velocità impressionante. Oppure i grossi Mech di classe C, davvero dei carrarmati in grado di sfondare le difese nemiche senza crollare. Insomma ogni Mech è unico e dovrete adeguarvi a lui, compresi i suoi punti deboli.

Adhesive Games ha fatto davvero un giocone unico e magnifico. Calcolate che è ancora in fase Beta e che non possiede nessuna componente da giocatore singolo. Se vi piace giocare on-line contro altri non avete scuse per non provarlo.
Piloti… ci si vede in qualche arena, occhio al mio CR-T RECRUIT (lo vedete in fondo all’articolo livellato al massimo) oppure al mio invisibile PREDATOR, il mio nick? ofx_

Sito Ufficiale del gioco su Steam: HAWKEN

MechPhoto00020

Mar 052014
 

Magic: The Gathering - Magic: L'adunanza

Magic: L’adunanza è un magnifico gioco di carte collezionabile che arriva direttamente dagli anni ’90.
Se ha resistito al passare del tempo e alle generazioni, migliorandosi ma rimanendo uguale a se stesso, è perché Magic: The Gathering è davvero degno di nota e dimostra la genialità dell’autore: Richard Garfield.
Magic: The Gathering è un gioco di carte collezionabile. In pratica giocate con le carte, la particolarità sta’ nel fatto che esistono carte più o meno rare, che possono fare la differenza in una partita. L’ho provato e posso dire che è davvero molto entusiasmante.

La piattaforma Steam presenta il gioco nella sua versione digitale, di questo in particolare vorrei parlare.
Il gioco è fatto bene e gli effetti delle carte aggiungono qualcosa in più. La parte della campagna è un modo per mettere in fila molte partite ma funziona bene. Bellissime le sfide, occhio all’ultima della sezione Expert. La parte del gioco Sealed Deck è molto sbilanciata, davvero difficile avere un mazzo all’altezza dell’avversario.

Ritengo Magic: The Gathering un ottimo gioco, mi sono divertito davvero tanto con il mazzo verde: ho finito tutto il gioco. Quindi ho ricominciato tutto con il mazzo nero e sembra un altro gioco!
Consigliato sia quelli che conoscono già Magic: The Gathering che possono così trovare un buon modo per allenarsi, lo consiglio anche a chi è completamente a digiuno, potrebbe scoprire un gioco davvero interessante.

Sito Ufficiale Magic: The Gathering

Sito Ufficiale del gioco su Steam Magic: The Gathering

Magic: The Gathering - Magic: L'adunanza

Gen 182014
 

Hotline-Miami-Vita

Adrenalina, violenza e sangue sono le parole chiave di Hotline Miami.
Un gioco ambientato nei mitici anni ’80 con una grafica davvero di allora, ma bisogna anche dire che è davvero piena di stile. Da segnalare la colonna sonora e davvero azzeccata l’atmosfera generale del gioco.
La giocabilità di Hotline Miami non è semplicissima con tastiera e mouse, ma una volta presa la mano ci si fa l’abitudine. Hotline Miami è così coinvolgente che gli si perdona anche quel piccolo lag che si avverte in certe situazioni.

La storia non è proprio banale e ha dei risvolti davvero imprevisti. Notevole il modo con cui è raccontata, se non altro per lo stile molto particolare.

Sicuramente un gioco Indie degno di nota. Se riuscite a passare sopra alla parte grafica, Hotline Miami è un titolo da avere nella propria collezione.

Sito Ufficiale del gioco: Hotline Miami

Dic 312013
 

The Stanley Parable

Questo è un gioco che vale la pena di giocare anche se i videogiochi non vi piacciono. Non lo dico tanto per dire: ho costretto anche mia moglie a giocarlo e si è divertita!
The Stanley Parable è una bella storia e il mio problema è come raccontarvi che è un titolo da avere senza dirvi nulla sulla trama. Infatti vi lascerò senza nessun accenno alla trama, ci sono già spoiler in giro che basta…
Qualcuno lo definirebbe un esperimento, ma penso sia una perla tanto rara che prorpio non potete farvi scappare. Non si può rimanere impassibili alla voce del narratore. Godetevi il gioco perchè l’idea è davvero notevole.
Non con un film, non con un libro ma solo con un videogioco si può raccontare la storia di The Stanley Parable.

Se volete ancora essere definiti Videogiocatori dovete passare per The Stanley Parable!
Basta… non dico altro… fidatevi!

Sito Ufficiale del gioco: The Stanley Parable

Dic 182013
 

TIME-frame

TIMEframe è un indie game che è degno di nota. L’ho giocato un paio di volte e ogni volta ho scoperto qualcosa di nuovo.
Il sottotitolo recita: 10 seconds in the span of 10 minutes, in pratica 10 secondi rallentati che durano circa 10 minuti. Il tempo è la chiave, non cercate nel vostro inventario armi o modi con cui interagire con il mondo. Gustatevi solamente il paesaggio, almeno finché potrete. Quando capirete che qualcosa non va in quello strano posto avrete raggiunto vostro malgrado la fine (non vi dico come o a causa di chi).

La grafica non è così ricca ma è davvero ispirata ed alcuni tocchi di classe completano TIMEframe in maniera superba. Resterete ad ammirare scorci e passaggi, facendovi abbagliare dalla luce e cercando luoghi che non avete ancora visitato. Il gioco è accompagnato da una splendida colonna sonora che lo eleva e lo rende davvero una poesia.

Se avete tempo limitato da dedicare ai giochi questo titolo fa per voi. Sicuramente lo lascerò installato sul pc per farci ancora qualche giro.

TIMEframe è disponibile gratuitamente per Windows, Mac, Linux, Browser e potrete provarlo con Oculus Rift.
Credetemi, vale la pena provarlo…

Sito Ufficiale del gioco: TIMEframe