Mag 312014
 

Zombies-board-game

Inutile dire che i Zombi sono tornati di gran moda: film, serie TV, giochi per PC e adesso tanti giochi da tavolo. Spicca per semplicità e immediatezza: Zombi!!!
Ogni giocatore deve cercare di sopravvivere in una città realmente infestata e piena di zombi. La città stessa viene costruita durante il gioco attraverso delle tessere. Il giocatore ha a disposizione delle carte evento che possono modificare delle situazioni. I combattimenti sono semplici e controllati attraverso dei lanci di dado. Il gioco termina quando un giocatore raggiunge l’eliporto e lo sgombera per la fuga finale.
Zombi!!! scorre davvero bene e le meccaniche sono abbastanza semplici anche se all’inizio dovrete un po’ rivedervi la sequenza del turno. Il regolamento non è proprio così esaustivo come ci si potrebbe aspettare.

Il fattore fortuna ha una certa incidenza data dal lancio del dado, è possibile attraverso carte evento o alcuni meccanismi “intervenire”. Per cui una buona strategia e pianificazione può fare la differenza.

Zombi!!! è un bel gioco, funziona abbastanza bene con un buon ritmo. Sono uscite una marea di espansioni che lo modificano ed espandono. Ottima la confezione, i materiali e le miniature presenti.

Uno

Mag 292014
 

UNO_carte

Il classico gioco di carte da famiglia. Bellissimo in compagnia e divertente per qualche partita occasionale anche in coppia.
Lo scopo del gioco è quello di essere il primo ad esaurire le carte in mano. Nel proprio turno si può giocare una carta dello stesso colore o numero di quella scoperta sul mazzo degli scarti. Se non non avete carte utili dovrete pescare e poi passare il turno. Naturalmente oltre alle normali carte numerate e colorate ci sono delle carte speciali che permettono di dare carte aggiuntive agli avversari di cambiare il giro di gioco o il colore in gioco e così via.

Il fattore fortuna è incidente perchè dato dalla pesca delle carte. Molte volte vi capiterà di stare per scartare l’ultima carta e improvvisamente per una carta pescata sfortunata perdere l’intera partita. Ma il gioco è così…

Uno è molto semplice ed immediato, perfetto da giocare una serata tra amici e sicuramente molto divertente. Non dimenticate di dire “uno” quando vi rimane una carta in mano!

Mag 272014
 

Memoir '44

Memoir ’44 è un semplice ma affascinante gioco di guerra ambientato nella II Guerra Mondiale.
Il gioco è un perfezionamento del precedente Battle Cry di Richard Borg.

Memoir ’44 ha un tabellone di gioco riconfigurabile ad esagoni stampato in doppia facciata. Tramite la pesca e l’uso delle carte comando andremmo a muovere e far combattere le nostre truppe. Come al solito non mi avventuro in spiegazioni delle regole ma vi basti sapere che le meccaniche sono oliatissime e perfezionate a tal punto da risultare da subito semplici. Il gioco lascia che ci spremiamo le meningi nelle parte tattica del gioco e non in calcoli impossibili per la gestione delle truppe. Le componenti del gioco sono bellissime e il manuale molto esauriente.

Il fattore fortuna è influente visto che gli scontri sono scanditi dai dadi. Però vi posso assicurare che alla fine il giocatore migliore al tavolo vince comunque. Fate attenzione che alcuni scenari sono particolarmenti difficili se giocati da una parte o dall’altra. Pegasus Bridge ad esempio favorisce una fazione piuttosto che l’altra: il tutto per restare nella verità storica. Il gioco infatto è stato fatto come Memoria e quindi per ricordare e far conoscere alcuni scontri particolarmenti importanti della secondo guerra mondiale.

Memoir ’44 è in assoluto la punta di diamante dei wargame leggeri. Mi piace davvero tanto, anche se lo devo giocare on line per avere un avversario disponibile per una sfida.

Sito Ufficiale del gioco su Steam: Memoir ’44

Mag 232014
 

Small World

Small World è in pratica il re-style grafico di “Vinci”. Il mondo di gioco è davvero troppo piccolo per tutti i popoli che lo abitano. Prendendo una razza che è abbinata ad un potere speciale andrete alla conquista del mondo. La chiave del gioco è capire quando mandare in declino la razza con cui state giocando e prenderne un altra.

Il regolamento di Small World è semplice e facile da imparare. Un altra cosa è invece padroneggiare tutte le variabili date dalle varie combinazioni poteri speciali ed abilità di razza. Tutto funziona bene e scorre liscio nel susseguirsi dei turni.
Un altra cosa da menzionare è che nella confezione troverete un impressionante numero di tessere, per questo viene fornito un indispensabile ed utilissimo organizer.

La fortuna ha un incidenza minima data dal lancio del dado per determinare l’ultima conquista che si può fare nel turno. Niente di fondamentale o che possa stravolgere la partita.

Consiglio Small World davvero a tutti, specialmente agli amanti del fantasy. Personalmente non è il mio gioco preferito ma qualche partita me la faccio sempre volentieri.

Sito Ufficiale del gioco su Steam: Small World 2

Mag 212014
 

Ticket_to_ride

La placia di gioco nella versione su PC disponibile su Steam

Ticket to Ride si è imposto come uno dei titoli di maggior successo negli ultimi anni. Il gioco è semplice da impare e da comprendere e le meccaniche così eleganti e fluenti da esserne subito conquistati.
Il pretesto descritto nel regolamento menziona un gruppo di amici che devono toccare il maggior numero di città nel tempo previsto. In pochi hanno letto l’introduzione di Ticket to Ride e in molti lo descrivono come il gioco dei trenini!

Il tabellone rappresenta gli Stati Uniti D’America (ma ci sono un infinità di varianti, dall’Europa all’Asia passando per l’Africa), dovete attraverso delle carte treno e delle carte biglietto conquistare il maggior numero di tratte e realizzare i percorsi necessari.
Come ho già detto il gioco funziona bene e la tensione al tavolo cresce velocemente. Le partite possono essere davvero veloci o soppesate tatticamente ma sempre divertenti e varie.

La fortuna ha un ruolo marginale e solo nella pesca delle carte biglietto, niente che una buona strategia non possa compensare.

Ticket to Ride è un ottimo introduttivo adatto per imparare un gioco diverso dal solito Monopoli. Consiglio il gioco davvero a tutti e grazie ai suoi trenini affascinerà da subito anche i più piccoli che dopo aver imparato le località ve le potranno suonare al tavolo al pari di un adulto. Un risvolto da non sottovalutare è che per gioco i ragazzi imparano la geografia!

Sito Ufficiale del gioco su Steam: Ticket to Ride

Ticket-to-ride-boardgameBox