Ott 312013
 

Visto che dovevo fare altre foto (vedrete nei prossimi giorni…), ho preso l’occasione per fotografare due ePipe che avevo già terminato.
La cosa davvero carina è la riconfigurabilità delle ePipe.
Si può applicare un tasto diverso, oppure un TIP differente e sicuramente un atomizzatore più rifinito, per ottenere risultati di tutto rispetto!

Mini Pipe REJECT – In radica

Mini Pipe REJECT – In radica

E-Pipe – “Pelle di serpente” – In resina

E-Pipe – “Pelle di serpente” – In resina

Ott 292013
 

BoxMod - Soap - Saponetta

Aspettavo da un pò Innokin itaste VTR, l’idea è perfetta: una scatola al cui interno è disponibile una batteria di lunga durata, un Atom di grande autonomia e un ottimo circuito per alimentare il tutto.
Purtroppo non è ancora uscito e sono stanco di aspettare!

Ho deciso di farmelo. Sembra una pazzia, ma la mia esperienza con E-Pipe mi da una certa sicurezza.

Trovata la scatolina adatta, ho cominciato i lavori.
Prima ho provato con un circuito in down-volt, anche se come idea del progetto volevo mettere delle batterie 18650. Purtroppo utilizzando il circuito ero costretto ad utilizzare due batterie, ma non entravano nemmeno le due 18350 da 800 mAh. Quindi l’ho tolto e messo un semplicissimo circuitino per testare il voltaggio della batteria.
Il resto è semplicemente un incastrare i pezzi nella scatola per trovare i giusti ingombri.
Mi sono preso una licenza con il tasto di attivazione, scelto piattissimo per esigenze di spazio. Il tasto era dato per 5A a 12V, in realtà visto l’uso prolungato che si fa tende a scaldare, ma nulla di grave.
In fondo all’articolo trovate le foto dei passaggi di questa realizzazione.
Batteria 18650 da 2200 -2600 mAh. Attacco 510, per lo spessore a disposizione è adatto il Mini Vivi Nova.
Alla fine è una BoxMod Manual BigBattery?!?

Un ultima cosa: il Peso.
L’Innokin itaste VTR pesa poco più di 350 gr. con batteria e il liquido. Questo che ho realizzato pesa completo e pronto all’uso soli 130 gr.. Certo che il mio è “manuale” e ho 1 ml in meno di liquido…

Spero vi piaccia e sia da stimolo per voi di fare qualcosa di sicuramente migliore!

Ott 282013
 

E-Pipe - Gandalf - ePipeMods.com

Desideravo la Gandalf, la mitica ePipe della ePipeMods.com che va letteralmente a ruba.
Ne vengono messi un paio di esemplari ogni mese e vanno via in un lampo.
Finalmente me ne sono aggiudicata una!

L’ho bramata, sognata e desiderata.
Beh, sapete tutti come funziona la scimmia… :mrgreen:
In fin dei conti tutte le mie realizzazioni si ispirano alle loro Mod, quindi ci tenevo ad averne una originale.

Partiamo dalla confezione. Come vi arriva?
Purtroppo in un anonimo sacchettino di bolle. La nostra ePipe è a sua volta inserita in un sacchetto di vellutino con la stampa del marchio ePipeMods.com.

Bella davvero ma non perfetta.
Il legno è naturale, anche troppo, con “crepe” sulla superficie e qualche piccola tacca?!?

L’attacco eGo – 510 è molto particolare e bello da vedere. Grazie al filetto aggiuntivo alla base permette di montare una serie di adattatori, che fungono da copertura, in modo da personalizzare la propria ePipe.

La batteria deve essere montata a testa in giù, il negativo va verso l’alto. Il positivo è in basso a causa del circuito di protezione: difende da cortocircuiti, inversioni di polarità e in caso di problemi dopo 6 secondi si autoripristina.
Nelle mie è esattamente il contario, positivo in alto, anche perchè non uso nessun circuito di protezione.

E-Pipe - Gandalf - ePipeMods.com

La sede della batteria non è così perfetta. In alcune mie realizzazioni l’ho fatta molto meglio (non in tutte, è molto difficile, lo riconosco). Utilizzano anche loro il portachiavi in acciaio inox per chiusura circuito nella parte alta del camino della pipa.

Ottima la dimensione della pipa, bella compatta. Mi piace molto tenerla in mano, è davvero molto ergonomica.
Peccato per il trattamento in cera di Carnuba, che la rende realistica, ma appicicosa dopo averla tenuta in mano un pò. Nelle mie ultimamente mi sono viziato e le tratto con vernice atossica ad acqua. In modo da sentire la superfice lucidissima al tatto.

E-Pipe - Gandalf - ePipeMods.com

Nel complesso è un ottimo prodotto, non fraintendetemi.
Scusate se mi confronto con le loro pipe, ma è inevitabile!
L’unico problema è che la immaginavo perfetta sotto tutti i punti di vista e invece così perfetta non è…
Oppure sono solo troppo critico nei confronti delle mie realizzazioni?
Forse le epipe di ePipeMods.com stanndo diventando “industriali”, così mancano dell’amore della perfezione per ogni singola realizzazione. Voglio sottolineare che sono fatte a mano e ogni realizzazione è unica.
Certo, c’è il circuito autoripristinante, ma a quelle cifre mi sarei aspettato di più!

ePipeMods.com

Ott 212013
 

E-Pipe - Poker Sitter - In radica

Ho voluto mettermi ancora alla prova.
Questa volta sono partito dal legno sgrossato. La E-Pipe che vedete è stata scartavetrata, forata e rifinita da me. Ho scelto questa tipologia perchè mi mancava la Pipa da tavolo, in quanto è molto pratico appoggiarla su un piano. Per evitare l’appicicosità della cera di carnauba ho scartavetrato la pipa e dato due mani di vernice ad acqua atossica. Ho lasciato il risultato lucidissimo.

Preciso il funzionamento, la batteria ha una sede quasi perfetta. Con un colpetto si esegue l’estrazione della batteria per la sostituzione. Batteria Efest IMR 18350 da 800 mAh flat top.

Possibilità di montare vari atomizzatori o cleratomizzatori. La utilizzo con il Mini Vivi Nova.

Per il resto giudicate voi! 😉